Home Page Preferiti
Lista Articoli: [1-D] [D-P] [P-Z] | Lista Categorie | Lista Directory | Una pagina a caso | Puntano qui

Silvio Berlusconi/NL

Silvio Berlusconi (29 settembre 1936) dal 2001 primo ministro dell'Italia. È il leader di Forza Italia e proprietario di un impero mediatico in Italia. Forbes Magazine pone Berlusconi in cima alla lista degli Italiani più ricchi, con un patrimonio stimato a 7 miliardi di euro(nel 2002).

Quando era giovane Berlusconi lavorava con il suo amico Confalonieri (un altro importante politico odierno) su navi da crociera per guadagnare denaro come musicista ed intrattenitore. A parte la musica, Berlusconi scrive anche libri.

Berlusconi e color che lo sostengono sono dell'opinione che Berlusconi, dirigendo il paese come se fosse un'azienda, abbia migliorato notevolmente l'effizienza dei processi politici. Come prova vengono adotte i numerosi nuovi regolamenti in vari campi. Inoltre i suoi sostenitori asseriscono che la pertecipazione italiana a SFIR mostra la fermezza e decisione del governo.

Il monopolio nei media


Berlusconi è stato pesantemente criticato dai suoi oppositori per la sua presa sui media. I canali televisivi di Berlusconi sono i più popolari d'Italia. Come capo del governo esercita anche influenza sui canali statali; in combinazione questo gli da potere sul 90% dei media Italiani. Critici asseriscono che in questo modo altri partiti hanno un forte svantaggio nell'attenzione dei media. Berlusconi ha esercitato forti pressioni per ottenere l' allontanamento di vari giornalisti che non gli piacevano (sono ben note le epurazioni di Biagi, Santoro e Luttazzi dalla RAI dopo le esternazioni dalla Bulgaria), a suo avviso per correggere un pregiudizio comunista dei media statali nei suoi confronti. Berlusconi ed i suoi sostenitori rispondono che la soluzione non sta nella vendita forzata del suo impero mediatico, ma nella creazione di più canali alternativi.

Corruzione

Berlusconi è sospettato di aver corrotto i giudici in diversi processi contro di lui o le sue imprese. Lui stesso sostiene che questo è solo un accanimento contro la sua persona.

Il governo-Berlusconi in giugno ha proposto una legge che rende certe alte cariche dello stato, tra cui in particolare Berlusconi in quanto premier, immuni da prosecuzione durante l'effetto della loro carica. Nel gennaio del 2004 questa legge venne respinta in quanto incostituzionale. Berlusconi ora sta tentando di far passare una nuova legge con lo stesso contenuto ma con basi più costituzionali. Il processo contro di lui continua, ma sembra che i suoi avvocati, cercando di prolungare il processo più a lungo possibile, siano in grado di prevenire una condanna.

Dichiarazioni controverse

Berlusconi è noto per le sue uscite infelici o controverse. Più di una volta è capitato nei guai con una sua dichiarazione. Due noti esempi:

Due giorni dopo gli attentati a New York e Washington DC del 11 settembre 2001, Berlusconi dice: "dovremmo essere coscienti della superiorità della nostra civiltà, basata su di un sistema di valori che ha dato alla gente la prosperità diffusa in quei paesi che la abbracciano ed il rispetto di garanzie per i diritti dell'uomo e religione - questo rispetto certamente non esiste nei paesi islamici".

All'inizio del luglio 2003, durante la prima riunione EU sotto la sua presidenza, suscitò un gran tumulto avendo diichiarato l'europarlementare Tedesco Martin Schulz come perfetto per il ruolo di Kapo (prigionieri collaboranti come guardie nei campi nazisti) in un nuovo film italiano sui campi di concentramento nazisti. Il litigio venne smorzato dopo che pareva che avesse dato le sue scuse personali al cancelliere tedesco Gerhard Schröder. Successivamente però Berlusconi nega di essersi scusato.




This site support the Wikimedia Foundation. This Article originally from Wikipedia. All text is available under the terms of the GNU Free Documentation License Page HistoryOriginal ArticleWikipedia